img-20170501-wa0012

#AC150: i primi pellegrini vengono dalla Lombardia!

20170501_125224Un Primo maggio dal forte senso associativo e di comunione quello vissuto grazie ai primi due gruppi che hanno colto l’invito a respirare l’aria di casa per tutta l’Azione Cattolica lì dove riposano Mario Fani e Santa Rosa. Reduci dalle festose fatiche del giorno prima in Piazza San Pietro, abbiamo cercato di trasmettere il senso dell’accoglienza nella vera gioia. E nella gratitudine di chi riscopre negli occhi degli altri la forza delle radici su cui costruisce il servizio alla Chiesa e al mondo.

20170501_135746

La mattinata si è aperta con i giovani del pellegrinaggio regionale della Lombardia, provenienti dalle diocesi di Milano, Como, Crema e Mantova. Con loro abbiamo passeggiato sui luoghi cari alla santa patrona della città per poi immergerci nella valenza associativa del Santuario.

20170501_091907Omaggiato il corpo della piccola Rosa, abbiamo meditato e pregato insieme sulla tomba di Mario Fani; abbiamo condiviso il nostro essere Chiesa e famiglia di AC tra testi legati al patrimonio della storia associativa e Parola di Dio.

20170501_112610E mentre ci salutavamo, ecco arrivare un altro piccolo gruppo lombardo, precisamente dalla diocesi di Bergamo: la rappresentanza dell’associazione parrocchiale “Piergiorgio Frassati” di Bariano, arricchita dalla presenza di 6 giovanissimi.

20170501_102923Con loro abbiamo in particolare ripensato alla storia di Armida Barelli; già perché la “sorella maggiore”, fondatrice della Gioventù Femminile amava soggiornare a Viterbo per dei momenti di ritiro spirituale accanto a quella santa giovane, laica e propagandista che aveva voluto patrona della GF. Anche con loro è stato bello condividere il momento della preghiera,  e del dono grande che è questa speciale fraternità che si vive in Azione Cattolica: rete di relazioni e di comunione che attraversa il tempo e lo spazio.

20170501_115614Non è mancato un giro per la nostra bella città, particolarmente smagliante nei colori di “San Pellegrino in fiore”: l’iniziativa vivaistica si è chiusa oggi, ai prossimi pellegrini che verranno quindi toccherà ammirare i netti contorni delle architetture medievali senza fronzoli… E come detto più volte, VI ASPETTIAMO!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>